Messe festive in Diocesi

L’elenco delle celebrazioni festive che, nei mesi di luglio e agosto, necessitano di prenotazione del posto tramite il sito www.iovadoamessa.it oppure telefonando alla segreterie delle unità pastorali.

Scarica l’elenco

Tutte le altre celebrazioni festive non richiedono prenotazione.

 

 

INDICAZIONI PER ANDARE A MESSA IN TEMPO COVID-19

La ritrovata possibilità di partecipare alle Sante Messe in presenza di fedeli prevede il rispetto di alcune semplici regole. Nella diocesi di Reggio Emilia – Guastalla alcune chiese necessitano di prenotazione del posto, l’elenco aggiornato è consultabile sul sito www.diocesi.re.it.

Per riservare un posto è disponibile il sito www.iovadoamessa.it.

Per la prenotazione telefonica rivolgersi in parrocchia.

Chi intende partecipare ad una Celebrazione è bene che raggiunga la chiesa con un anticipo di 30 minuti.

All’ingresso i fedeli sono accolti da uno o più volontari che indossano una casacca e garantiscono insieme al parroco il rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Sul sagrato i fedeli sono invitati a mantenere una distanza di 1,5 metri l’uno dall’altro e ad entrare preservando la medesima distanza. Si noti che ogni chiesa certificata per le celebrazioni presenta ingresso e uscita distinti, vigilati da volontari e mantenuti aperti nel corso della Messa.

Entrando in chiesa i fedeli sono invitati a indossare la propria mascherina a protezione di naso e bocca e a favorire la misurazione della propria temperatura corporea da parte dei volontari. E’ vietato l’ingresso in chiesa a chi presenta una temperatura superiore a 37,5 °C o manifesti sintomi influenzali e respiratori. Dopo essersi igienizzati le mani, i fedeli attendano il volontario per raggiungere il proprio posto. Ogni posto della chiesa è contrassegnato e numerato. I bambini di età inferiore ai 6 anni non necessitano di un posto numerato. Nel corso della Messa i volontari responsabili della sicurezza vigilano sul mantenimento delle distanze tra i fedeli e sorvegliano entrata e uscita. Al momento della Comunione i fedeli restino al proprio posto. Sarà il sacerdote a distribuire l’Eucarestia spostandosi all’interno della chiesa.

L’Eucaristia può essere ricevuta solo sulle mani. Chi intende comunicarsi resti in piedi e distenda le braccia quando il sacerdote si avvicina. Quando il sacerdote si è allontanato il fedele può abbassare la mascherina per il tempo necessario a comunicarsi. Al termine della Celebrazione attendere che i responsabili della sicurezza invitino ad uscire in modo da mantenere le distanze di sicurezza anche durante il deflusso. All’uscita i volontari evitano che si formino assembramenti intorno alla chiesa. Dopo ogni Messa i volontari favoriscono il ricambio di aria nella chiesa e igenizzano banchi, sedie, maniglie, porte e corrimano mediante detergenti ad azione antisettica facendo attenzione alle superfici lignee. Per i microfoni si utilizzano prodotti appropriati. Nel corso della celebrazione, per motivi di sicurezza, non vengono raccolte offerte. Tuttavia nella situazione emergenziale che stiamo vivendo è necessario il contributo di tutti. A questo scopo i volontari della sicurezza predispongono contenitori all’ingresso della chiesa o in un altro luogo idoneo. Il rispetto di queste indicazioni può essere un’occasione di carità in particolare verso le persone più deboli e fragili.