Consiglio affari economici

Il Consiglio Diocesano per gli Affari Economici è presieduto dal Vescovo o da un suo delegato. Esprime la partecipazione e la collaborazione dei fedeli che aiutano il Vescovo nell’amministrazione dei beni della diocesi e delle persone giuridiche o enti, comunque soggetti al Vescovo diocesano.
E’ composto da fedeli di provata integrità e di reale sensibilità ecclesiale, esperti in economia e in diritto civile; nominati dal Vescovo, restano in carica per un quinquennio. Il Consiglio può fare ricorso, in via abituale o di volta in volta, secondo i casi, alla consulenza di esperti.
Il Consiglio assiste il Vescovo nelle gestioni economiche di particolare entità e nell’amministrazione patrimoniale della diocesi. E’ organo consultivo per gli atti di amministrazione di maggiore rilievo e talvolta le sue determinazioni assumono carattere vincolante, in particolare per gli atti di straordinaria amministrazione, dopo aver acquisito i pareri del Collegio dei Consultori (Cf. IMA. 16-27). Approva il bilancio annuale consuntivo dell’esercizio finanziario, predisposto dall’Economo diocesano.

 

Architetto Angelo Dallasta
Monsignor Alessandro Manenti
Dottor Odino Manghi
Diacono Vittorio Magnanini
Dottor Gian Pietro Menozzi
Avvocato Giorgio Notari
Don Paolo Tondelli
Architetto Vincenzo Vandelli